Religioso - Comitato Feste Patronali San Sabino

Comitato  Feste Patronali San Sabino
Parrocchia Santa Maria Della Strada
Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Religioso

Programma
MESSAGGIO DEI SACERDOTI DELLA PARROCCHIA  DI “SANTA MARIA DELLA STRADA” IN OCCASIONE DELLA  FESTA PATRONALE DI SAN SABINO PATRONO E PROTETTORE DI TORREMAGGIORE
Carissimi fratelli e sorelle in Cristo, ci prepariamo a vivere la Festa Patronale in onore di San Sabino, occasione per ravvivare l’incontro di tutte le realtà ecclesiali, civili e sociali della nostra amata Città.  Papa Francesco, nell’Esortazione Apostolica
“Gaudete et Exsultate” sulla chiamata alla Santità, ci esorta a riscoprire la Santità come azione di Dio, nella vita quotidiana: nei genitori che crescono con amore i figli, negli uomini e nelle donne che si impegnano per portare il pane a casa, nei volontari che curano gli ammalati e gli anziani, nei giovani che sognano un mondo più bello….. Questa è la Santità della “Porta Accanto” di quelli che vivono vicino a noi e sono un riflesso di Dio. Il nostro amato Patrono San Sabino, e il taumaturgo S. Antonio, ci invitano a seguire il loro esempio, riscoprendo la santità della porta accanto, sapendo vedere in chi ci cammina affianco, un fratello da amare e benedire, facendo rifiorire la luce della santità presente in noi. Su Torremaggiore, sulla nascente Amministrazione Comunale, sulle famiglie e su quanti ogni giorno si impegnano per il progresso della nostra città, scenda la benedizione del Signore per intercessione di San Sabino e S. Antonio. A quanti in questi giorni di festa ci onoreranno della loro presenza, sentano il calore e la gioia del nostro popolo. A tutti i Torremaggioresi l’augurio di una Festa Patronale che ci faccia crescere nei valori umani e spirituali coltivando relazioni positive. Buona Festa Patronale a tutti.          
                                                                                                                                  I Sacerdoti                      
                                                                                                           don Teo e   don Enrico


 
Torna ai contenuti | Torna al menu